ArteFotografia

Magnum’s First: le origini dell’agenzia Magnum

magnum milano

La mostra Magnum's First raccoglie gli scatti fotografici della prima mostra realizzata nel lontano maggio del 1955 dal gruppo Magnum. Nel 2006 due vecchie casse furono ritrovate casualmente nella cantina dell’Istituto Francese di Innsbruck.
Le due casse custodivano all'interno ancora le fotografie, i pannelli d’esposizione, i cartellini coi nomi dei fotografi e la locandina originale della mostra Gesicht der Zeit (Il volto del tempo) con l'elenco delle tappe austriache.

L’agenzia Magnum Photos è stata fondata nel 1947 a New York da Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, David Seymour, George Rodger, William Vandivert.

Il gruppo fotografico ha introdotto il concetto di tutela dei diritti d’autore. I fotografi sono riconosciuti come legittimi proprietari dei negativi senza l'obbligo di cederne i diritti ai redattori di riviste ed agli editori.
La filosofia del gruppo Magnum ha sostenuto e promosso la libertà d’azione degli stessi fotografi. La libertà di scegliere dove realizzare i reportage, con chi lavorare e come valorizzare il proprio talento fotografico hanno dato i loro frutti. Infatti i capolavori dell’agenzia hanno ottenuto molto successo tra il pubblico.

Come disse il fotografo David Seymour:

“Il gruppo Magnum non può essere considerato una scuola di fotografia omogenea. Essa comprende ogni genere di talento individuale, approcci tecnici diversi e numerosi processi creativi. Vi è tuttavia una certa conformità, difficile da definire, eppure riconoscibile. Esiste grande affinità trai fotografi Magnum in termini di integrità fotografica e rispetto per la realtà, la considerazione degli interessi umani e la ricerca di impatto emotivo, la cura per la composizione e il layout e la coscienza della continuità narrativa.”

Gli scatti esposti alla mostra del Museo Diocesano sono stati realizzati da alcuni tra i più famosi fotografi Magnum Photos: Robert Capa, Marc Riboud, Werner Bischof - viaggio in Perù, Giappone, Cambogia e India, Henri Cartier-Bresson - Gandhi a Delhi (1947-1948) Ernst Haas, Erich Lessing, Jean Marquis e Inge Morath - Londra (1953).

La raccolta fotografica per ogni autore è stata emozionante. E’ sorprendente pensare come queste fotografie siano state scattate negli anni 50-60.
Ciascun fotografo ha scelto di esporre delle fotografie che raccontassero un luogo e un momento preciso del loro reportage.

Negli ultimi settant’anni circa 96 fotografi hanno contribuito alla storia dell’agenzia di Magnum, ed ancora oggi i fotografi continuano a portare avanti i valori che sono alla base del concetto di fotografia di Magnum.

APPROFONDIMENTI:

Mostra Magnum's First al Museo Diocesano
Magnum Photos