GraficaStampaTipografia

La rivoluzione dei caratteri nella stampa e nel web

caratteri stampa

I colossi dell’informatica Microsoft, Apple, Google, Adobe hanno annunciato che arriverà un’innovazione tecnologica riguardo alla gestione delle caratteri (font) nel campo digitale e nella stampa.

Ad oggi per realizzare un progetto per la grafica e per il web si hanno a disposizione una vasta quantità di font da poter utilizzare per dare il giusto stile ai testi di una rivista, di un cartellone pubblicitario, di un sito web, ecc. Il font nel formato OTF (OpenType Font) introdotta nel 1996 li ha resi compatibili con tutti i sistemi operativi in commercio.
Durante la conferenza ATypI 2016 di Varsavia è stata annunciata la nuova tecnologia OpenType 1.8 e che introdurrà le OpenType Font Variations ancora in fase di sviluppo ma che sarà una svolta memorabile nel disegnare, nel gestire e nell’utilizzo dei font. Si prevede l’esistenza di un font con al suo interno più varianti di stile di una stessa famiglia che invece di avere un font per ogni variante.

Invece di consultare ed installare un’infinità di font, questa innovazione disporrà di un file che includerà tante variabili grafiche, dal light al bold, dal design lineare a quello graziato, dal condensato all’esteso senza ricorrere per ogni variante ad un font specifico come accade oggi. Questo sistema porterà notevoli vantaggi: la diminuzione del numero di font presenti sul proprio PC, la riduzione del peso del font rispetto a quelli attuali, un utilizzo più agevole anche per i font non-latini dalle lettere e gli accenti più particolari e un’usabilità più friendly per la lettura orizzontale e verticale che cambia a seconda del device utilizzato che sia pc, smartphone o tablet. Tutto fa sperare ad un considerevole miglioramento, allora non ci resta che aspettare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.